giovedì 15 ottobre 2009

LEONARDO AL COLUMBUS DAY , NEW YORK 12 OTTOBRE 2009

Leonardo ed una misteriosa dama sfilano sulla Fith Avenue, NY 2009
.
COLUMBUS DAY, 12 OTTOBRE 2009
da VINCI SAN PANTALEO
a NEW YORK,
sulle orme di Leonardo fanciullo
*
ORIGINALISSIMA PRESENTAZIONE
DEL VOLUME PUBBLICATO DA LA VERSILIANA EDITRICE
LA VIA DI CATERINA
SULLE ORME DI LEONARDO FANCIULLO
CON LA LIBERA ASSOCIAZIONE DEI POETI E SCRITTORI (LAPS)
.
Leonardo a spasso per NY
Con grande emozione e piacere, la Dama di Bacco pubblica le prime immagini ( per chi non avesse seguito i canali satellitari statunitensi e i servizi radiotelevisi italiani realizzati per l'evento) della parata del Columbus Day 2009 di New York, tradizionalmente dedicata all'Italia e agli italiani in ricordo di colui che scoprì per primo le Americhe, alla quale ha partecipato la Libera Associazione dei Poeti e Scrittori (L.A.P.S.) di Fucecchio in occasione dell' International Literary Competition NEW YORK CITY ( 13 th october 2009), organizzato in collaborazione con il Club Scrittori d'Europa e nel Mondo. Nell'occasione veniva presentato per la prima volta dagli scrittori della LAPS, in un contesto pubblico senza dubbio originale, il volume appena pubblicato da La Versiliana Editrice, "La Via di Caterina, sulle orme di Leonardo fanciullo", nel quale sono state raccolte le note storiche e poetiche predisposte da Nicola Baronti in occasione delle varie edizioni dell'omonimo percorso enoteatrale, che si è svolto fra i vigneti e le olivete che da Vinci conducono in quel di San Pantaleo al quale, oltre al patrocinio del Comune di Vinci, hanno contribuito varie associazioni vinciaresi, in particolare negli ultimi due anni la Condotta Slow Food Vinci e Montalbano e il Consorzio Colline di Vinci.
I numeri del Columbus Day 2009 sono da capogiro !
Oltre all'incredibile folla di oltre 500.000 mila persone, che assiepava la Fifth Avenue, la principale arteria di NY, i telespettatori collegati in diretta con l'evento si dice che fossero qualche milione, senza considerare l'accreditamento delle principali testate giornalistiche italiane e statunitensi. Presenti le delegazioni di quasi tutte le regioni italiane, con gli organi istituzionali dei settori turistico e culturale, nonchè delle principali manifestazioni italiane, dai figuranti del Palio di Siena alle maschere del Carnevale di Venezia. In rappresentanza del Governo italiano il Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, apriva la sfilata, con le principali autorità di NY, il Sindaco e il Governatore dello Stato, le maggiori personalità politiche della comunità italoamericana.


Leonardo sulla Fith Avenue

L'emozione più grande è stata comunque osservare la gente assiepata dietro le transenne, che subito riconosceva lo storico personaggio e lo chiamava a viva voce Leonardo oppure semplicemente Vinci, nonchè lo stuolo di fotografi e di telecamere accorsi ad immortalare il Vinciano, che quest'anno condivideva l'attenzione nella parata con il suo contemporaneo, Cristoforo Colombo, in mezzo agli italiani più illustri.

Gli scrittori e poeti presenti della LAPS, provenienti da varie regioni italiane, seguivano con i loro stendardi, indossando i panni divertiti e ironici di novelli Dante e Beatrice, con le loro opere letterarie sotto braccio.

La manifestazione conclusiva dell'International Literary Contest New York City si svolgeva il giorno successivo con la proclamazione dei vincitori, in una cornice naturalmente ufficiale presso la sala convegni dell'Hotel Sheraton di Manhattan.

I volumi premiati e presentati, fra cui La Via di Caterina, venivano poi lasciati presso la Public Librery e le principali istituzioni di cultura italiana presenti a NY, unitamente ad un'antologia bilingue con la raccolta dei migliori testi selezionati nella sezione dedicata agli inediti.

L'abito di Leonardo da Vinci è il costume storico fatto realizzare dalla Pro Loco Vinci e concesso per l'occasione alla Presidenza della L.A.P.S., avendo così l'onore di sfilare per la città di New York, rappresentando uno dei simboli della città natale del Genio. La riproduzione artistica della Gioconda, che il Leonardo teneva in mano assieme al volume "La Via di Caterina", a significare le origini vinciaresi e il suo legame con Caterina e San Pantaleo di Vinci, è stata invece fornita dal negozio Minimondo di Vinci.

Leonardo e una bionda Gioconda

Ad impersonare Leonardo ( la cui somiglianza è impressionante) è stato lo scrittore milanese, Vincenzo Parolini ( oltre tredici pubblicazioni di poesia e narrativa al suo attivo) e la Gioconda"bionda" una poetessa lastrigiana, Patrizia Tofani, entrambi prossimamente presenti anche a Vinci per una manifestazione di poesia.

Il saluto ai numerosi spettatori

Leonardo, la Gioconda e la Via di Caterina


Nicola Baronti, Vincenzo Parolini e Patrizia Tofani, sulla Fifth Avenue
*
GRAZIE
AGLI AMICI DI CATERINA
per avere in questi anni contributo con notevoli sforzi, sacrifici e tanto volontariato alla realizzazione di un evento come il percorso enoteatrale la VIA DI CATERINA che è stata una fucina di manifestazioni, riscoperte, iniziative che hanno permesso di valorizzare un luogo ( San Pantaleo e la valle del Vincio, definiti ormai il paesaggio materno di Leonardo) e nuove professionalità a Vinci e non solo, consentendo di veicolare l'immagine del territorio in vari e innumerevoli contesti, da quello culturale, teatrale e letterario fino a quello economico e turistico, sviluppando un progetto originale di Diletta Lavoratorini e Nicola Baronti.
Non ultima, domenica 11 ottobre 2009, mentre a NY incombevano i preparativi per il Columbus Day, il percorso teatrale La Via di Caterina veniva presentato nel corso di un educational per tour operator italiani ed esteri, organizzato dalle Terre del Rinascimento e dall'ufficio turistico intercomunale di Vinci, come una delle più vivaci e rappresentative esperienze del territorio; finalmente un implicito riconoscimento da parte degli enti turistici locali preposti di come l'iniziativa, la volontà e la caparbietà di molti volontari e appassionati di Leonardo e di San Pantaleo possano comunque riuscire a fare e promuovere con la sola forza delle idee.
.
GRAZIE ALLA L.A.P.S.
perchè quando i sogni diventano realtà, tutto potrebbe sembrare quasi scontato e ingiustificatamente relativizzato !
Non dobbiamo quindi dimenticare chi ha potuto realizzare questa specie di miracolo, senza sovvenzioni pubbliche, ma soltanto con l'amore e la passione per l'arte e la cultura, l'amicizia e il rispetto per i poeti e gli scrittori provenienti da tutta Italia, il senso di appartenza al territorio nel quale lavora ed opera, arrivando a scoprire e selezionare la Via di Caterina come una delle iniziative più interessanti del comprensorio di riferimento, da presentare fuori dai confini nazionali.
La Libera Associazione Poeti e Scrittori (L.A.P.S.) nasce nel 1993, senza fini di lucro, fissando la sede legale in Fucecchio, pur operando sull'intero territorio nazionale. I suoi scopi principali sono quelli di individuare nuove personalità in campo letterario e artistico, promuovendo la conoscenza delle loro opere attraverso pubblicazioni, conferenze e manifestazioni, anche in collaborazione con istituzioni pubbliche e private, nazionali ed estere. Organizza il Premio Nazionale Città di Lerici e il Premio La Rocca Città di San Miniato. Dal 2004 la LAPS aderisce anche al MOVIMENTO SHALOM con impegni in campo sociale, a cui aderiscono gli iscritti e simpatizzanti che provengono da ogni regione italiana. Presidente dell'Associazione è la prof. Giuseppina Morelli, coaudiuvata per le relazioni internazionali dal prof. Paquale Tanzini e per le pubbliche relazioni dalla prof. Anna Maria Masini e da Simona Dello Russo.
Nella realizzazione dell'evento del Columbus Day, la LAPS si è avvalsa della consulenza del sig. Giancarlo Giantini e dell'agenzia Equipe Viaggi di San Miniato Basso

Leonardo e il Dante della Laps

La LAPS, con i poeti e gli scrittori "americani", sarà presente a Vinci con una manifestazione di poesia il prossimo 15 novembre 2009, in occasione della festa del Montalbano

1 commento:

Giralatina ha detto...

Anche la communità Formiana D'America insieme allo staff di Giralatina con orgoglio hanno partecipato a questo evento.



per foto e video



http://www.giralatina.it/index.php?/website/news/communita_formina_d_america_columbus_day_2009_video_con_giralatina_sponsor_pastificio_paone



http://www.giralatina.it/index.php?/website/news/parata_di_giralatina_it_al_columbus_day_a_new_york



Speriamo che il prossimo anno siamo numerosi