giovedì 23 dicembre 2010

LA BEFANATA VINCIARESE, UNA SPOON RIVER TUTTA TOSCANA

T. Signorini, Vinci

NATALE A VINCI E SUL MONTALBANO.
CULTURA E TRADIZIONE DELLA FESTA
Dama di Bacco, 2010
,
LA BEFANATA VINCIARESE
Una Spoon River tutta toscana
La Versiliana Editrice, 2010
RACCOLTA DI POESIE, PROSE POETICHE E STORNELLI
DELLA TRADIZIONE ORALE VINCIARESE
a cura di NICOLA BARONTI,
contributi di FRANCESCO CIANCHI
RAFFAELLO SANTINI e CRISTINA ANTONINI
.
in compagnia dei personaggi vinciaresi, di ieri e di oggi,
da Benedetto Carlini (XVI secolo) al Nini del 2008.
,
Edizione limitata e numerata per il Natale 2010
.
I ricavi della vendita della prima edizione saranno devoluti
per opere di salvaguardia e tutela del patrimonio artistico di Vinci

.s
Si ringraziano coloro che nel ricordo delle vecchie generazioni di vinciaresi contribuiranno alla tutela e valorizzazione del nostro patrimonio artistico. Come dice un protagonista di Spoon River, oggi sono tornato " per essere onorato e onorare " il mio paese. Con la poesia, anche popolare, i vecchi personaggi assieme ai nuovi vinciaresi condividono l'amore, la passione, la dedizione per la storia e la memoria del territorio, senza soluzione di continuità
.

Il Parco della Rimembranza, Vinci 17.12.2010

Ebbene sì, le Befanate sono uscite proprio venerdì 17 dicembre, a Fucecchio, nel mezzo della bufera di neve che si abbatteva su tutta la zona. A loro suggello si propone la foto del Parco della Rimembranza innevato, come luogo simbolo di questa raccolta, il luogo dove si trovava il vecchio cimitero del paese, il luogo della Rimembranza.
Con il gioco poetico della befanata vengono infatti evocati nel verso e rima toscana i vecchi personaggi del paese, colti nelle loro piccole manie, difetti e virtù. Per tale motivo, il sottotitolo richiama i personaggi di Spoon River, la cittadina statunitense, a cui E.L Master dedicò una strabilante antologia poetica nel 1915.
.


I vasi d'oro e d'argento - San Pantaleo, 2007
,
La foto, raffigurante il vaso d'oro e d'argento, richiama la befanata lirica del Cinquecento da cui molto probabilmente trae origine la Befanata Vinciarese e del Montalbano, una befanata fatta dai poeti, nei solotti, nelle accademie, ma anche in luoghi impensabili, come i conventi. Il testo vuole illustrare le origini del gioco poetico di società ripreso nell'ambito della civiltà contadina, seppure con forme e modi sicuramente meno aulici di quelli dell'Accademia fiorentina. La foto è stata scattata in occasione della mostra-evento, Natale a San Pantaleo. Tradizione e cultura della festa a Vinci e sul Montalbano, svoltasi a San Pantaleo dal 23.12.2007 al 6.1.2008, con oltre 1000 visitatori, organizzata dalla Dama di Bacco, in collaborazione con la Parrocchia di San Pantaleone Martire in San Pantaleo.
,
I libri si trovano presso le cartolerie di Vinci

1 commento:

mtt80 ha detto...

Salve,sono Matteo Cioni di Vinci,lavoro presso la Misericordia di Vinci, volevo fare i complimenti per il simpatico libro molto interessante,inoltre volevo precisare che il busto di Leonardo che compare nella cartolina non è andato perduto ma si trova adagiato sul muro di un abitazione in località Beccorosso di Vinci,sono un collezionista di cartoline di Vinci,ho notato quelle nel libro,di cui ne possiedo alcune anche io e nel mio piccolo ho fatto delle ricerche!magari un giorno ne parleremo di persona!complimenti a presto